I webinar di SAFE iniziano con un appuntamento straordinario.
Per gli ultimi giorni della campagna A Safe & Normal Day abbiamo scelto una testimonial di eccezione!
Luisa Pogliana ci dedica un intervento originale a partire dai suoi ultimi interessi di ricerca e risponderà in diretta alle e ai partecipanti.
Scarica la locandina dell’evento
Assicurati un posto
SAFE è felice di presentarvi “a Safe & Normal Day”
la prima campagna di crowdfunding dedicata alla piccola media impresa.
Profit e non profit insieme per l’educazione contro la violenza di genere.
Testimonial di eccezione Adele Tulli, che porta nelle classi d’Italia un progetto che parte dal suo ultimo film, Normal, nominato da Wired tra i dieci migliori film del 2019.
Leggi il comunicato stampa e la descrizione della campagna cliccando qui
LETTERA APERTA
LA RETE SAFE CHIEDE DI RIPARTIRE DALLE BAMBINE E DAI BAMBINI
Alla Senatrice Valeria Valente, Presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul femminicidio e alle Vice Presidenti Cinzia Leone e Maria Rizzotti;
Alla Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti;
Alla Ministra dell’Istruzione Ricerca e Università Lucia Azzolina e alla Vice Ministra Anna Ascani;
Alla Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza;
Al Presidente dell’ANCI Nazionale Antonio Decaro;
Al Presidente della Conferenza Regione e Province Autonome Stefano Bonaccini.
Bambine/i e ragazze/i sono coloro che hanno le più intense relazioni sociali al di fuori della famiglia, il gruppo dei pari, insegnanti, educatrici/ori sono riferimenti essenziali nella loro vita, la squadra sportiva, le classi di musica, i luoghi di aggregazione, sono spazi di riconoscimento, confronto e sostegno che determinano il loro percorso di crescita. Per questo nutriamo una particolare preoccupazione per gli effetti che questo forzato isolamento potrà avere su di loro. Con questa lettera aperta vogliamo invitare le amministrazioni e tutta la società civile e il mondo produttivo, a guardare questo lungo periodo di isolamento e convivenza forzata con gli occhi delle bambine e dei bambini e delle ragazze e dei ragazzi che in queste settimane sono sovraesposte/i a fenomeni di impoverimento educativo e di maltrattamento e violenza, diretta o assistita.
venerdì 13 DICEMBRE 2020
Bari | Palazzo Fizzarotti
Lancio di SAFE per il SUD ITALIA a Bari
venerdì 22 NOVEMBRE 2020
dalle ore 10
Scuola Pascoli, via Duchessa Jolanda 27 | Torino
ALLEANZE | APID presenta SAFE
Lancio di SAFE per il Centro e Nord Italia a Torino
Nel corso della giornata si svolgeranno workshop rivolti agli studenti della “Pascoli” e alle 15 in una tavola rotonda non profit, profit, fondazioni, scuole, istituzioni e fundraiser si confrontano per discutere un nuovo e necessario manifesto di un’alleanza per l’educazione per una società libera dalla violenza di genere
Nasce come una sfida di sostenibilità sociale ed è la risposta alle richieste di ragazze e ragazzi che vogliono strumenti per vivere meglio insieme e costruire un futuro migliore.
Alla domanda quale argomento/materia ti piacerebbe che fosse trattato, a scuola, non una tantum, ma in modo sistematico, come se fosse una normale materia? nettamente al primo posto, indicato dal 60% degli studenti (ma le ragazze arrivano al 71,8%) il tema del rispetto di genere e delle minoranze, mentre al secondo posto troviamo l’educazione sessuale, indicata dal 45% dei maschi e dal 51% delle femmine.
Ma nei programmi ministeriali questa materia non esiste e addirittura la parità di genere è stata emendata dai temi di educazione civica.
Contro la violenza di genere la nostra soluzione è l’educazione.
Il problema che SAFE vuole affrontare è culturale e caratterizza circa 4 millenni di storia dell’umanità. Aristotele affermava “la femmina è tale per mancanza di qualità”, per la saggezza popolare “chi dice donna dice danno” e oggi il giovane rapper Skioffi canta “le tolgo il fondotinta con la forza dei miei schiaffi”. 
Per uscire dal fango con cui la cultura, che in qualche modo tutti e tutte condividiamo, ha ricoperto e ricopre la femminilità la sola strada è incoraggiare lo spirito critico, il senso di giustizia e un’etica delle relazioni negli anni formativi.
è un progetto di innovazione sociale,
è la prima agenzia specializzata in fundraising per l’educazione contro la violenza di genere.
A CHI SI RIVOLGE
AZIENDE E ORGANIZZAZIONI
FONDAZIONI E AMMINISTRAZIONI
ASSOCIAZIONI
Le AZIENDE e il fondo SAFE
GARANTIAMO TRASPARENZA ED ECONOMICITÀ NELLA RACCOLTA E GESTIONE DEI FONDI
70%

Nodi della rete

10%

Comunicazione

15%

Raccolta e gestione fondi

5%

Ricerca metodologie e strumenti

MISURIAMO L’IMPATTO SOCIALE, vogliamo produrre un cambiamento e ci interessa sapere come lo stiamo facendo.
NON CHIEDIAMO SOLO DONAZIONI, ma ci impegniamo in progetti comuni co-progettati con le aziende
CREDIAMO NELL’INNOVAZIONE
CREDIAMO NELLA COMUNICAZIONE
Sono nostri supporter
upo_q
ut140
admin-ajax copia
festival
apid140
cafid140ù
SAFE ha vinto il contest come miglior progetto di innovazione sociale all’interno del programma “Competenze per l’Innovazione Sociale” lanciato da Open Incet, in collaborazione con la Fondazione Giacomo Brodolini e i suoi partner.